Set
29
Filed under (psicologia) by Enrico Maria Secci on 29-09-2017

Il kintsugi è l’arte giapponese di trasformare i vasi rotti in ceramiche uniche e preziose utilizzando oro, argento o lacche preziose per riassemblare i cocci, ma è anche una splendida metafora su come anche le coppie possono affrontare una crisi sentimentale e tornare ad amarsi grazie a un lavoro di riparazione relazionale condiviso e consapevole.

L’oro, l’argento e le lacche del kintsugi relazionale sono la maturità affettiva, la disponibilità al cambiamento, la tolleranza alla frustrazione, la comunicazione e, soprattutto una rappresentazione realistica dell’amore. Come la pratica giapponese è ispirata dall’idea che dall’imperfezione possa generarsi qualcosa di ancora più prezioso e di autenticamente bello, così nelle relazioni d’amore dovremmo comprendere che una rottura rappresenta la possibilità di un salto evolutivo verso un’unione più salda e più appagante. Continua con la lettura »

Set
25
Filed under (psicologia) by Enrico Maria Secci on 25-09-2017

Il mio articolo “Il narcisismo e la (dis)informazione in Rete” ha scatenato un dibattito notevole. L’aver invitato alla moderazione e al discernimento sul tema del narcisismo e della dipendenza affettiva mi è valso centinaia di like, ma anche commenti indignati. Risponderò alle domande postate qui e sulla mia pagina Blog Therapy con un articolo, perché mi sarebbe impossibile replicare alle singole persone che hanno scritto.

Credo che sia importante chiarire già da ora che in nessun caso le mie parole debbono essere travisate come un’apologia dei narcisisti patologici, tanto meno come una stigmatizzazione indiscriminata delle “vittime” e mi meraviglio che diversi utenti abbiano interpretato in questo modo il post e reagito come se io invocassi “l’amnistia” per i responsabili di violenze morali nella coppia.

Ma oggi vi racconto un’altra cosa, a mio parere tanto grave quanto pertinente il tema dell’abuso morale e della manipolazione. La questione è questa.

Una collega, una psicologa e psicoterapeuta, mi ha dato pubblicamente del marpione sulla sua pagina Facebook, insultato i miei utenti – tra cui un altro collega – su Blog Therapy e disseminato commenti sgradelvoli sulla mia bacheca, commenti che ho rimosso ma registrato. Continua con la lettura »

Set
21
Filed under (psicologia) by Enrico Maria Secci on 21-09-2017

La divulgazione dei pericoli implicati nella relazione con individui dai tratti narcisistici disfunzionali e la diffusione del concetto di dipendenza affettiva come disturbo clinico stanno senza dubbio contribuendo a salvare molte persone da rapporti lesivi del loro equilibrio psicologico, quando non letteralmente letali, come ogni giorno apprendiamo dalla cronaca nera.
Continua con la lettura »

Set
18
Filed under (psicologia) by Enrico Maria Secci on 18-09-2017

*continua da Cosmologia dell’Amore – “Gli amori terrestri” (Prima parte)

*continua da Cosmologia dell’Amore – “Gli amori lunari” (Seconda parte)

 

Amori Supernova

In cosmologia, le supernove sono speciali fenomeni stellari definibili come esplosioni improvvise e potentissime capaci di liberare in soli quindici secondi l’energia di un’intera galassia. Alcune supernove hanno una massa nove volte superiore a quella del Sole e possono sprigionare più energia del Sole in un tempo compreso tra qualche settimane e qualche mese.
Continua con la lettura »

Set
14
Filed under (psicologia) by Enrico Maria Secci on 14-09-2017

*continua da Cosmologia dell’Amore – “Gli amori terrestri” (Prima parte)

Amori lunari

Gli amori lunari sono caratterizzati da una marcata mancanza di reciprocità, dalla asimmetria relazionale tra i partner e da una forte idealizzazione del rapporto. La comunicazione tra i partner è funestata da continui litigi, da gelosie e da travisamenti incessanti seguiti da riappacificazioni appassionate. Queste relazioni hanno due facce come la luna. Da una lato c’è la passionalità, il sesso è elemento centrale del legame e lato luminoso dell’amore lunare; il lato buio è dato dall’empatia carente e dall’immaturità affettiva di uno o entrambi i partner. In questi rapporti è impossibile fare progetti e giungere a un’intimità che consenta un confronto sereno e costruttivo sulle differenze tra i partner.

Le coppie lunari tendono a isolarsi dal mondo, a limitare la condivisione e a vivere come minaccia ogni persona o situazione esterni. La gelosia, la possessività, il controllo reciproco e la mancanza di fiducia creano in questi amori un’atmosfera “antigravitazionale” che li sospende in una perenne fase di innamoramento. Continua con la lettura »

Set
11
Filed under (psicologia) by Enrico Maria Secci on 11-09-2017


È rassicurante pensare che una relazione sentimentale possa durare una vita grazie all’impegno e alla capacità dei partner di sintonizzarsi reciprocamente per adattarsi ai mutamenti implicati nel normale processo di maturazione della coppia e degli individui che la formano.

Ma le persone capaci di restare unite nel tempo sono l’eccezione e non la regola a causa di troppe variabili intervenienti nel corso di una storia d’amore: divergenze valoriali, problemi sessuali, ingerenze da parte delle famiglie d’origine, travisamenti e incomprensioni, problematiche psicologiche individuali ed eventi stressanti esterni al rapporto, per esempio sul lavoro.

Questi e altri fattori sottopongono fisiologicamente il sistema-coppia a un’erosione costante, un processo degenerativo a meno che non venga contrastato attivamente dai partner con la costante co-costruzione e riparazione congiunta del ponte emotivo che li unisce. La tenuta di un rapporto d’amore è statisticamente improbabile e decresce proporzionalmente al tempo trascorso in due: più gli anni passano e più è probabile che il sistema tenda semplificarsi: dal “due” e dal “noi” si passa all’uno, al “tu” e “all’io”, sino alla separazione. Continua con la lettura »

Set
07
Filed under (psicologia) by Enrico Maria Secci on 07-09-2017

Holiday Blues non è il titolo di una canzone romantica, ma il nome di un disordine psicologico che, secondo gli psicologi americani, colpisce almeno il 10% dei vacanzieri al rientro dalle ferie. Riprendere i ritmi lavorativi dopo un periodo di pausa può favorire in alcune persone l’insorgere di sintomi depressivi e complicare l’adattamento alla quotidianità.

Questi i sintomi della Holiday Blues:

  • malumore;
  • disturbi del sonno;
  • nausea e malessere generalizzato;
  • sensi di colpa immotivati ma pervasivi;
  • irritabilità, apatia e disinteresse sessuale;
  • mancanza di concentrazione, ansietà e agitazione. Continua con la lettura »
Set
04
Filed under (psicologia) by Enrico Maria Secci on 04-09-2017


Tra le relazioni umane l’amicizia è senza dubbio la più nobile, perché a differenza dell’amore romantico è meno soggetta alle sollecitazioni della seduzione sessuale, all’idealizzazione e alla dipendenza relazionale. Tuttavia i rapporti amicali sono anche quelli su cui, superata l’adolescenza, investiamo meno e per questo possono gradualmente sbriciolarsi come ponti lasciati a se stessi, alle intemperie e all’inevitabile erosione del tempo.

L’amicizia è il ponte più solido possibile tra l’altro e noi, tra il passato e il presente, un confine senza dazi,  senza contrabbandi e opportunismi. Idealmente l’amicizia è la dimensione affettiva che travalica l’egoismo, la manipolazione, la precarietà e la paura implicati troppo spesso nei “sodalizi d’amore”, unioni che possono provocare l’affievolirsi o l’interruzione di rapporti amicali.

Il sentimento dell’amicizia cambia nelle diverse fasi della vita. Gli adolescenti lo vivono con particolare pathos, stabiliscono legami prossimi alla simbiosi che immaginano eterni. Continua con la lettura »

Ago
31
Filed under (psicologia) by Enrico Maria Secci on 31-08-2017

Si dice che settembre sia il lunedì dell’anno e, proprio come il primo giorno della settimana, possa servire da riferimento per intraprendere cambiamenti grandi e piccoli come iniziare un’attività fisica o un corso d’inglese, cominciare una dieta, smettere di fumare o iniziare una psicoterapia. Forse per la prospettiva del cambio di stagione e per la ripresa dell’attività di studio o del lavoro, il nono mese dell’anno è per la mente un catalizzatore di possibilità e di buone intenzioni che incontrano il solo limite della volontà effettiva di essere realizzate.
Continua con la lettura »

Ago
24

Dopo la rimozione chirurgica di un arto o di un’altra parte del corpo, i pazienti riferiscono sensazioni tattili provenienti dalla zona amputata e affermano di sentirla come fosse ancora al suo posto.

Ne avvertono chiaramente la posizione, possono individuarla nello schema corporeo e “muoverla”, anche se sanno che è stata asportata. Allo stesso tempo, i soggetti amputati lamentano un dolore intenso, continuo e debilitante in corrispondenza della porzione anatomica recisa, un dolore del tutto simile alla situazione pre-operatoria. Continua con la lettura »